Analisi del sangue

Le Analisi in Farmacia

PT/INR

La misurazione del tempo di protrombina (PT) e INR (International Normalized Ratio) è fondamentale per il monitoraggio della terapia anticoagulante orale. Trova la farmacia più vicina e fai il test! Basta una goccia di sangue.

C'è sempre un buon motivo per effettuare l'esame del PT/INR

In particolare se:
Icona 03

Segui una terapia anticoagulante

PT/INR

Il test PT/INR permette di monitorare la terapia anticoagulante orale direttamente in farmacia, con un semplice prelievo capillare. I pazienti sottoposti a terapie anticoagulanti orali presentano condizioni cliniche che possono portare alla formazione di coaguli di sangue potenzialmente pericolosi. La terapia può essere influenzata da diversi fattori, come la dieta, lo stress o l’assunzione di altri farmaci. Per questo motivo è necessario monitorare regolarmente la coagulazione, misurando il tempo di protrombina (PT) e l’INR (International Normalized Ratio).

L’esame per monitorare la terapia anticoagulante orale.

In condizioni normali il processo di coagulazione si attiva, in caso di ferita, per permettere all’organismo di guarire. In presenza di alcune patologie, dette trombotiche, questo meccanismo può portare alla formazione di coaguli indesiderati potenzialmente mortali.

La terapia anticoagulante orale è necessaria per evitare la formazione di trombi. I valori PT/INR vengono utilizzati dal medico per definire il dosaggio del farmaco in modo che il paziente sia sempre all’interno dell’intervallo di riferimento.

Le principali cause per le quali è necessaria la terapia anticoagulante sono:
  • Fibrillazione atriale: irregolarità del battito cardiaco che può causare la formazione di trombi nelle pareti atriali
  • Protesi valvolari cardiache: le protesi meccaniche possono essere riconosciute come “corpo estraneo” e innescare un processo coagulativo indesiderato
  • Ictus: coagulo originatosi in una parte diversa del corpo che migra al cervello causando un’interruzione dell’apporto di sangue
  • Infarto: il tessuto muscolare cardiaco danneggiato da un infarto può portare alla formazione di coaguli a livello del cuore
  • In caso di sviluppo di un trombo: c’è il rischio che questo venga trasportato verso un’altra regione del corpo, ostruendo i vasi sanguigni e provocando ulteriori danni

Nelle Farmacie aderenti a Qui puoi

Scopri tutti i vantaggi:

Esami non invasivi

Esami non invasivi

Gli esami sono refertati da medici professionisti

Risparmia tempo

Risparmia tempo

Niente più lunghe attese lontano da casa o dall'ufficio

Risultati affidabili e sicuri

Risultati affidabili e sicuri

Qualità dei risultati come in laboratorio